Labor Scuola Film Festival


I VINCITORI DEL CONCORSO NAZIONALE GIROCORTO edizione 2006



La Giuria di esperti presieduta dal Prof. Giorgio De Vincenti , direttore del Dipartimento di Comunicazione e Spettacolo dell'Universitą Roma 3

č stata composta da:

Prof. Luciano Di Mele , docente presso il dipartimento Ricerche Storico-Filosofiche e Pedagogiche Universitą degli Studi di Roma La Sapienza

Rosario Galli , scrittore

Dott. Antonio Morč Consigliere Istituto Luce e consulente Cinecittą Studios

Emanuele Scaringi , sceneggiatore


La giuria ha visionato e selezionato tra i video pervenuti la rosa dei semifinalisti e quella dei finalisti. I video dei finalisti saranno quelli proiettati nelle giornate del festival, Ha inoltre assegnato i premi di Girocorto sezione nazionale cortometraggi scuola, tre premi per ogni categoria di scuole: Scuole ElementariScuole Medie e Scuole Superiori .



A tutti i vincitori č stata consegnata una targa ricordo realizzata e offerta dal Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano , inoltre i primi classificati hanno ricevuto una telecamera digitale miniDV Canon MV890 , i secondi classificati hanno ricevuto un lettore dvd portatile Amstrad DTX717 , i terzi classificati hanno ricevuto un decoder digitale terrestre Humax DTV4606 .


Inoltre sono state assegnate delle menzioni speciali e i premi della giuria popolare.




Su     SCUOLE ELEMENTARI



I premio

All'Istituto Comprensivo Vezzano Ligure di Vezzano Ligure per il cortometraggio di animazione: "La balena Isotta e i suoi piccoli amici "

Motivazione : Lo scottante tema dell'inquinamento ambientale trattato con soave leggerezza narrativa. Un percorso di fiducia nelle possibilitą di pulire il mondo comunicato attraverso la tecnica dell'animazione classica.




II premio

Alla Scuola Primaria V. Acuto di Mirabello Monferrato per il cortometraggio di animazione: "Gina la lumachina "

Motivazione : Il tema del viaggio come metafora dell'incontro con l'altro, espresso attraverso la poesia dell'animazione a tre dimensioni, solo apparentemente semplice ed ingenua. .




III premio

Alla Scuola Primaria Collodi di Lecco per il cortometraggio di animazione: "Cocca Lola"

Motivazione : Per l'ironia narrativa, l'intelligente uso del multimaterico e delle tecniche di animazione mista per raccontare le possibilitą e l'importanza del riciclo dei rifiuti urbani .







Su     SCUOLE MEDIE



I premio

Alla Scuola Media A. De Curtis di Roma per il cortometraggio: "Un mondo di nozze"

Motivazione : La poesia delle immagini in un documentario in cui il dialogo interculturale rompe ogni barriera dell'intolleranza e del razzismo.



II premio

Alla Scuola Media Cairoli di Torino per lo spot: "Spot Bookcrossing"

Motivazione : Originalitą e immediatezza del messaggio fanno di questo spot un piccolo capolavoro pubblicitario. .



III premio

Alla Scuola Media Garibaldi di Mentana (RM) per il cortometraggio: "Chi ama il casco chiama vita "

Motivazione : Il gioco di parole si trasforma in un semplice ed efficace gioco d'immagini.







Su     SCUOLE SUPERIORI



I premio

All'I.I.S Sandro Pertini di Crotone per il cortometraggio: "Mio Sud"

Motivazione : Il documentario apre uno squarcio sulle diverse realtą del sud, presentandole con originalitą, realismo e poesia .



II premio

Al Liceo Polispecialistico Gandhi per il cortometraggio: "La strada"

Motivazione : Un messaggio forte e convincente dove il tema dell'handicap viene ribaltato rispetto ai soliti stereotipi narrativi. .


ed ex aequo


Al Liceo Scientifico Einstein di Molfetta per il cortometraggio: "Io sono, io sei, io č"

Motivazione : Lo stereotipo del triangolo amoroso diventa un pretesto per scrutare il mondo degli affetti e l'impossibilitą di comunicarli . Un paesaggio,volutamente da cartolina, č il muto testimone del dramma interiore dei protagonisti.



III premio

Al Liceo Scientifico E. Segre di Marano (NA) per il cortometraggio: "Count-Down soluzione estrema"

Motivazione : Le citazioni cinematografiche diventano il tessuto narrativo di un racconto in cui contenuti morali ed esercizio di stile si coniugano in un ritmo serrato e convincente. .






Su     MENZIONI SPECIALI GIROCORTO




MENZIONE SPECIALE GIROCORTO SEZIONE SCUOLE ELEMENTARI

All'Istituto Comprensivo C. Tacchi Venturi di San Severino Marche per lo spot: "Sicurezza stradale"

Motivazione: Humor nero e metafora presa alla lettera esplodono in un messaggio di forte impatto emotivo




MENZIONE SPECIALE GIROCORTO SEZIONE SCUOLE MEDIE

Alla Scuola Media Torraca di Matera per il cortometraggio: "Tutto come prima"

Motivazione: L'eterno scontro tra due generazioni che dialogano e si confrontano con l'arma dei sentimenti e delle emozioni.




MENZIONE SPECIALE GIROCORTO SEZIONE SCUOLE SUPERIORI

All'I.T.I.S Leonardo Da Vinci di Carate Brianza per il cortometraggio: "Passaparola"

Motivazione : La formula del reportage condotta con intelligenza, stile e un pizzico di ironia. Chi dice che non si apprende anche divertendosi?




MENZIONE SPECIALE COMUNE DI GUIDONIA-MONTECELIO GIROCORTO FESTIVAL

Al Liceo Statale T. Fiore di Terlizzi per il cortometraggio: "Ferma un giro "

Motivazione: Una storia come tante che inizia tra i banchi di scuola coinvolgendo tutti con la sua denuncia: adulti e istituzioni.





Su     PREMI GIURIA POPOLARE


Dal 2 al 6 ottobre, presso la Biblioteca del Comune di Guidonia-Montecelio si č svolto il lavoro della Giuria Popolare, che ha condotto alla designazione dei vincitori - Premio Giuria Popolare - per le sezioni del concorso nazionale cortometraggi scuola. Per ogni categoria č stato assegnato un unico premio.

La giuria č stata composta dagli alunni del triennio delle scuole medie superiori di Guidonia-Montecelio e dai nonni dei centri anziani del Bivio di Guidonia, Piazza Bernardini e Albuccione. Essi hanno giudicato circa un centinaio di cortometraggi, selezionati dalla giuria d'esperti, tra i 248 pervenuti alla Direzione del Festival.

Giovani e anziani si sono confrontati su un terreno d'esperienza comune: quella di spettatori e critici, hanno messo a confronto i loro gusti, discusso le proprie preferenze. Sono emerse differenze sulla scelta degli stili cinematografici. Apprezzato dai giovani, meno compreso dagli anziani, il genere videoclip; amati da entrambi i corti di fiction nel quale emergono riflessioni sui problemi del mondo giovanile e sui rapporti intergenerazionali. Nella prossima stagione si augura di poter aprire la giuria popolare anche alle scuole e ai centri anziani dei comuni limitrofi.



PREMIO GIURIA POPOLARE SEZIONE SCUOLE ELEMENTARI

Alla Scuola Primaria Maria Ausiliatrice di Lecco per il cortometraggio: "Meno soli pił solidali"

Motivazione : Il linguaggio delle immagini e dei colori raccontano la solidarietą come solo i bambini riescono a fare con la loro spontaneitą e semplicitą




PREMIO GIURIA POPOLARE SEZIONE SCUOLE MEDIE

Alla Scuola Media De Marinis di Bari per il cortometraggio: "Fai la cosa giusta"

Motivazione : Fare la cosa giusta non sempre č facile. Il video, attraverso l'ironico contrasto tra parole e immagini racconta con realismo situazioni di vita quotidiana.




PREMIO GIURIA POPOLARE SEZIONE SCUOLE SUPERIORI

Al Liceo Scientifico Einstein di Molfetta per il cortometraggio: "Io sono, io sei, io č"

Motivazione : Una storia che ci aiuta ad aprire una porta nel mondo caotico dei sentimenti e delle emozioni.













Home